E’ indubbiamente una delle chiese più antiche e belle di Scicli. La chiesa di S. Bartolomeo è inserita in uno scenario naturale di rara bellezza e in un suggestivo ambiente medievale fatto di rocce, di grotte e di case.

L’interno, a navata unica, mostra una pianta a croce latina, con il transetto in posizione centrale, le cappelle incassate e l’abside rettangolare. Il suo bellissimo prospetto è scandito da robuste e possenti colonne che, culminanti con una cupola a costoloni, gli conferiscono un aspetto solenne e maestoso. La struttura architettonica interna è estremamente chiara

due cappelle si innestano simmetricamente a metà della navata come una sorta di transetto ma con una quota inferiore delle volte. Il complesso apparato decorativo in stucco parzialmente dorato eseguito dalla prima metà del Settecento sino al 1864 rappresenta uno degli esempi più riusciti di spazialità barocca e rocaille in Sicilia.

 Opera d'arte inimitabile e di altissima qualità è sicuramente il presepe ligneo del 1573 di scuola napoletana attribuito a Pietro Padula: al centro della scena compare la Natività, scenograficamente apparecchiata fra rovine architettoniche.